Rissa tra stranieri a San Cristiforo, aggrediti i carabinieri intervenuti per sedarla

Ieri sera una gazzella dei carabinieri è intervenuta in via Zitelli, nel popolare quartiere di San Cristoforo, per sedare una rissa in corso tra stranieri. I militari intervenuti hanno trovato sul posto un extracomunitario seduto in terra con il volto insanguinato che urlava frasi sconnesse ed si è scagliato

Ieri sera una gazzella dei carabinieri è intervenuta in via Zitelli, nel popolare quartiere di San Cristoforo, per sedare una rissa in corso tra stranieri. I militari intervenuti hanno trovato sul posto un extracomunitario seduto in terra con il volto insanguinato che, in chiaro stato confusionale, urlava frasi sconnesse.

Subito dopo si è alzato e, infilandosi in un portoncino, è salito al primo piano della palazzina aggredendo prima una donna, di 67 anni, e poi il marito, di 64 anni. Per sfuggire all’arresto, con l’aiuto di un ghanese, ha quindi cominciato a dimenarsi ed a colpire con calci e pugni i militari e l’auto di servizio. Si è quindi reso necessario l'invio di un rinforzo per rendere inoffensivi i due esagitati, ammanettarli e porre fine a quei momenti di follia. All’Ospedale Garibaldi sono finiti i due coniugi aggrediti e l’extracomunitario, medicato e giudicato guaribile in 5 giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento