Riti 'ju ju' per fare prostituire giovani donne: due fermati

Eseguito un provvedimento della Procura distrettuale di Catania nei confronti di due nigeriani coinvolti in un traffico di immigrazione clandestina e prostituzione

Un decreto di fermo è stato emesso dalla direzione distrettuale antimafia della Procura di Catania ed  eseguito dalla squadra mobile di Ragusa, con la collaborazione delle Squadre Mobili di Livorno e Pisa, nei confronti di Cliford Idemudia, nato a Benin City, 48enne, e di Godspower Palmer, nato in Nigeria, 32enne.

Sono indiziati il primo per associazione finalizzata al traffico di esseri umani, tratta di esseri umani, con le aggravanti della transnazionalità, di avere esposto a pericolo di vita o incolumità delle persone trasportate - facendole imbarcare su natanti occupati da numerosi migranti, senza la necessaria dotazione di sicurezza - e di avere agito per reclutare persone da destinare alla prostituzione o, comunque, allo sfruttamento sessuale.

Il secondo è indagato per tratta di esseri umani e favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. Un terzo è ricercato per tratta di esseri umani, favoreggiamento dell'immigrazione clandestina, ma è al momento irreperibile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento