Ritirata la patente a "Genny a Carogna", si trovava a Catania per Speziale

L'ultrà del Napoli sarebbe stato bloccato dall'equipaggio di una pattuglia mentre guidava nella corsia d'emergenza della tangenziale. Si sarebbe poi giustificato spiegando agli agenti che stava accompagnando la figlia al pronto soccorso

Gennaro De Tommaso, l'ultrà del Napoli noto come "Genny 'a carogna", si trovava in questi giorni in ferie a Catania per incontrare Roberto Speziale il padre di Antonino, l'ultrà condannato per l'omicidio dell'ispettore di polizia Filippo Raciti. Appresa la presenza dei giornalisti, non si è alla fine presentato nella residenza degli Speziale in via Paulet. Nonostante questo durante la permanenza in città ha fatto parlare di se: la polizia stradale di Catania, infatti, ha ritirato la sua patente di guida.

L'ultrà del Napoli sarebbe stato bloccato dall'equipaggio di una pattuglia mentre guidava nella corsia d'emergenza della tangenziale di Catania. Si sarebbe poi giustificato spiegando agli agenti che stava accompagnando la figlia al pronto soccorso perchè colta da malore. La pratica è finita nelle mani dell'avvocato Giuseppe Lipera, legale di Speziale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento