Rivolta al Cara di Mineo, bloccata la statale: chiesti i soldi per andar via

Secondo fonti investigative, tra loro ci sono anche circa 80 extracomunitari che hanno ottenuto il regolare permesso di soggiorno e dovrebbero lasciare la struttura, che ospita circa 1.500 persone, ma che si rifiutano di andare via senza avere i soldi per il viaggio

Foto di repertorio

Diverse centinaia di migranti ospiti del Centro accoglienza richiedenti asilo (Cara) di Mineo stanno bloccando, occupando la carreggiata, la strada statale 417, Catania-Gela per protestare contro i tagli nei servizi all'interno della struttura e nei trasporti.

Secondo fonti investigative, tra loro ci sono anche circa 80 extracomunitari che hanno ottenuto il regolare permesso di soggiorno e dovrebbero lasciare la struttura, che ospita circa 1.500 persone, ma che si rifiutano di andare via senza avere i soldi per il viaggio.

La strada è chiusa al traffico. Altre decine di extracomunitari presidiano anche la attigua strada statale 385 che collega Catania e Palagonia. Sul posto sono presenti agenti della polizia stradale di Caltagirone e carabinieri della compagnia di Palagonia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

Torna su
CataniaToday è in caricamento