Rivolta al CARA di Mineo, Pogliese: “Istituzioni alzino il livello di controllo"

"Ancora una volta la statale Catania-Gela diviene luogo di scorribande per gruppi di extracomunitari che impediscono la circolazione e che in più di un caso hanno danneggiato le autovetture dei cittadini": questo il commento del vicepresidente dell'Assemblea regionale siciliana

“Le ormai periodiche e sempre più minacciose rivolte degli extracomunitari ospiti del C.A.R.A. di Mineo non possono più essere tollerate. Ancora una volta la statale Catania-Gela diviene luogo di scorribande per gruppi di extracomunitari che impediscono la circolazione e che in più di un caso hanno danneggiato le autovetture dei cittadini. Le Istituzioni competenti e le forze dell’ordine devono necessariamente alzare il livello del controllo, lo spirito di accoglienza della nostra terra non può e non deve essere travisato in libertà di distruggere le nostre città e minacciare i cittadini.”.
 
Lo dichiara l’on. Salvo Pogliese, vicepresidente dell’Assemblea regionale siciliana, dopo l’ennesima protesta degli extracomunitari ospitati al C.A.R.A. di Mineo che quest’oggi hanno occupato la SS 417 Catania Gela e la 385 Caltagirone Palagonia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento