Romeno ucciso davanti al locale York, arrestato presunto partecipante alla sparatoria

Arrestato il secondo presunto partecipante alla sparatoria, avvenuta l'8 gennaio scorso davanti a un ritrovo notturno, in cui fu ucciso il romeno Dinu Florin, di 26 anni, e feriti un suo connazionale e un marocchino

I carabinieri hanno arrestato il 43enne Giuseppe Zuccaro, poiché indagato, in concorso con Dario Valle, classe 1977, in stato di custodia cautelare in carcere, per omicidio, tentato omicidio, rissa, porto e detenzione illegale di armi.

Le indagini effettuate dagli investigatori dell’Arma e coordinate da questa Procura hanno consentito di far piena luce sul fatto di sangue che la notte dell’8 gennaio scorso causò la morte del 26enne romeno Dinu Florin nonché il ferimento di un altro connazionale e di un cittadino di origini marocchine, tutti raggiunti da colpi di arma da fuoco.

Ricostruendo minuziosamente gli accadimenti di quella notte, i carabinieri hanno accertato che Zuccaro, in compagnia di Valle, si era recato presso un locale notturno di via Scuto Costarelli dove, probabilmente sotto l’effetto dell’alcool, molestando alcune ragazze straniere. I connazionali delle donne sono così intervenuti a loro difesa azzuffandosi con i due catanesi. 

Una ventina di minuti dopo i due italiani, dopo essersi allontanati, sarebbero ritornati al locale, ciascuno con un'auto. Al quel punto, sostiene l'accusa, mentre Valle individuava ed attirava all'esterno del locale i ragazzi con cui poco prima avevano discusso, Zuccaro avrebbe sparato nella loro direzione diversi colpi di pistola, uccidendo il giovane romeno e ferendo altre due persone.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Subito dopo la sparatoria i carabinieri avevano fermato Valle nell'ospedale Vittorio Emanuele, dove si era recato per farsi medicare le ferite riportate durante la rissa. Zuccaro si era invece reso irreperibile e sarebbe riuscito a nascondersi grazie all'aiuto di due conoscenti, che sono stati denunciati in stato di libertà per favoreggiamento personale. L'arrestato, assolte le formalità di rito, è stato condotto in carcere

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento