Ruba computer da una scuola: beccato dai carabinieri

Il 40enne catanese Alessandro Nicosia si è introdotto furtivamente all'interno dell’istituto comprensivo misterbianchese "Aristide Gabelli”

I carabinieri di Misterbianco hanno arrestato, sito in via Gramsci e per portare a termine l'atto predatorio, ha forzato un portone della scuola dirigendosi direttamente nel laboratorio informatico, evidenziando una perfetta conoscenza dei luoghi. Il malvivente, però, non ha fatto i conti con il sofisticato sistema d’allarme posto a protezione dell’istituto scolastico, che ha svolto il suo lavoro attivando la chiamata ai carabinieri.

Nel frattempo il ladro, che si era già impadronito di 3 computer portatili e di un lettore DVD, si è dato alla fuga a bordo della sua FIAT Punto posteggiata davanti la scuola, ma i militari con una manovra sono riusciti a bloccare l’auto in fuga ammanettando il Nicosia. La refurtiva è stata riconsegnata alla responsabile dell’istituto scolastico, mentre il soggetto è stato posto agli arresti domiciliari in attesa del rito per direttissima.

refurtiva Misterbianco-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

Torna su
CataniaToday è in caricamento