Ruba scooter al Porto insieme ai complici: beccato dalla polizia

Damiano Evola si trova adesso agli arresti domiciliari

Nelle prime ore dell’alba, agenti delle volanti hanno arrestato il catanese Damiano Evola, classe 1996 per il reato di furto aggravato. Erano circa le ore 4:10, quando i poliziotti in servizio di controllo del territorio, presidiando la via Acquicella Porto, hanno visto due scooter con a bordo tre persone che spingevano un quarto individuo che si trovava a bordo di uno scooter Honda. Gli agenti hanno riscontrato la tipica modalità utilizzata per rubare motoveicoli e sono quindi intervenuti bloccando proprio lo scooter che veniva spinto dagli altri due mezzi, i quali avendo notato la volante ancor prima che potesse avvicinarsi a loro, si sono allontanati in direzioni diverse, facendo perdere le loro tracce.

A bordo dello scooter Honda si trovava Damiano Evola al quale non è rimasto altro che ammettere di aver rubato il motociclo, nelle vicinanze del porto di Catania. L’arrestato è stato immediatamente condotto in Questura per gli atti di rito; su disposizione del magistrato di turno, è stato poi sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, in attesa della celebrazione del giudizio di convalida. Il motociclo è stato posto sotto sequestro, in attesa di essere riconsegnato al proprietario.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento