Cronaca

Rubano carta "Postepay" e prelevano contanti: incastrate dalla videosorveglianza

Le indagate, ospiti di una casa protetta cittadina, hanno approfittato della distrazione di un’altra ospite della struttura per sottrarle dalla borsa la carta bancomat

Il personale del commissariato di Nesima, diretto dal vice questore Antonio Messina ha indagato due donne per il reato di furto in concorso. Le indagate, ospiti di una Casa Protetta cittadina, hanno approfittato della distrazione di un’altra ospite della stessa struttura per sottrarle dalla borsa, dopo essersi intrufolate nella sua stanza, una carta PostePay. Compiuto il furto le giovani si sono recate immediatamente presso uno sportello Postamat per utilizzare la Postepay, poiché insieme ad essa era custodito anche il pin, quindi, in presenza del figlio minore di una delle due, prelevavano tutto il denaro contante a disposizione della vittima. Gli uomini del commissariato Nesima, avuta notizia dell’evento, hanno iniziato l’attività di indagine, e dopo aver acquisito le registrazioni dell’Ufficio Postale che mostravano le due indagate mentre effettuavano il prelievo, le hanno identificate con certezza. Nell’occasione le stesse sono state immortalate mentre, fra di loro, si scambiavano il “5” battendo il palmo delle mani in segno di vittoria ed approvazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubano carta "Postepay" e prelevano contanti: incastrate dalla videosorveglianza

CataniaToday è in caricamento