Sorpresi a rubare nei garage di un condominio: arrestati

All’interno dell’auto sono stati rinvenuti diversi arnesi atti allo scasso, tre telecomandi per cancelli automatici e una bicicletta

Nel corso della notte, il personale delle volanti ha tratto in arresto per furto aggravato in concorso R.A., marocchino di 37 anni, e il connazionale J.R. di 32 anni, entrambi pregiudicati per reati contro il patrimonio, disoccupati e irregolari sul territorio nazionale. Dopo che la Sala operativa ha diramato una nota radio per furto in atto presso i garage di un condominio sito in via Martiri di Cefalonia, gli equipaggi sono giunti sul posto, coordinandosi in modo da bloccare ambedue le strade di accesso ai suddetti garage e, quindi, qualunque possibile via di fuga per i malfattori. Due agenti si sono addentrati a piedi nel punto in cui la persona che aveva inoltrato la segnalazione, aveva indicato la presenza dei ladri. Giunti in prossimità del locale seminterrato, si sono trovati di fronte ai due soggetti a bordo di una macchina con i fari spenti e gli hanno intimato di fermare il veicolo. I due erano riusciti ad aprire ben sette garage, danneggiando le saracinesche e le serrature. All’interno dell’auto, che era stata rubata al legittimo proprietario alcuni giorni prima e per la quale era stata già sporta denuncia, sono stati rinvenuti diversi arnesi atti allo scasso, tre telecomandi per cancelli automatici e una bicicletta appena asportata da uno dei box e riconosciuta dalla proprietaria che ha formalizzato la denuncia e a cui è stata immediatamente riconsegnata. Dell’avvenuto arresto è stato informato il magistrato di turno che ha disposto di trasferire i due in carcere in attesa di convalida innanzi al Gip.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

Torna su
CataniaToday è in caricamento