Rubava corone e fiori dall'obitorio per rivenderli abusivamente, arrestato

L'uomo aveva un'attività senza permessi dinanzi al cimitero e percepiva anche il reddito di cittadinanza

Stazionava nei pressi dell'obitorio in attesa delle salme e attendeva il momento giusto per rubare i fiori, in particolare cuscini, corone, copri bara. Gli agenti della polizia lo hanno beccato mentre "depredava" due salme appena arrivate.

Dagli accertamenti compiuti dagli agenti è emerso che l'uomo aveva un preciso modus operandi. Rubava i fiori e gli addobbi e li riponeva a bordo del suo veicolo, privo di assicurazione e revisione, per poi trasportarli all’interno della sua attività commerciale abusiva di deposito e rivendita fiori situata proprio innanzi al cimitero.


Non solo, l’immobile dove è allestita l'attività, privo di regolare contratto di locazione, era anche allacciato abusivamente alla rete Enel. Inoltre l'uomo percepiva anche indebitamente il reddito di cittadinanza per una cifra di 900 euro al mese.

Alla luce dei fatti e a seguito delle denunce sporte dai parenti dei defunti la polizia ha proceduto alla restituzione dei fiori rubati, visto che altre composizioni erano già state private dei fiori e messi dal malfattore nella cella frigorifera.

L’uomo ha ammesso le proprie responsabilità ed è stato arrestato per furto aggravato degli addobbi floreali, furto aggravato di energia elettrica, truffa aggravata per il conseguimento del reddito di cittadinanza. Gli sono state inoltre contestate sanzioni amministrative per violazioni al codice della strada e gli è stato sequestrato anche il veicolo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infine durante l’attività di polizia, è stato indagato per truffa aggravata per il conseguimento del reddito di cittadinanza, un dipendente non in regola di un’agenzia funebre che aveva appena trasportato una delle salme in obitorio che aveva subito il furto degli addobbi da parte del rivenditore abusivo.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento