Ryanair, il Codacons presenta un esposto in Procura per i mancati rimborsi

Dopo le numerose cancellazioni dei voli della compagnia aerea registrati ieri in Italia mai rimborsati Codacons accusa la compagnia di truffa e frode

Un esposto per truffa e frode in commercio. A presentarlo alle Procure di Catania, Ragusa e Palermo è stato il Codacons dopo le numerose cancellazioni dei voli della compagnia aerea registrati ieri in Italia e "le gravissime dichiarazioni dell'operatore che ha annunciato che non concederà alcuna compensazione pecuniaria ai passeggeri danneggiati".

"Il comportamento messo in atto da Ryanair - spiegano dall'associazione dei consumatori - viola in modo palese i regolamenti comunitari e le sentenze della giustizia europea e, in tal senso, si pone al di fuori dalla legge. La decisione di Ryanair di non concedere la compensazione pecuniaria prevista dalla normativa appare come un vero e proprio illecito, che potrebbe realizzare i reati di truffa e frode in commercio". Il Codacons chiede alle Procure di Catania, Palermo e Ragusa (territorialmente competenti per gli scali dove opera la compagnia irlandese) di aprire un'indagine penale sulla compagnia area alla luce del comportamento assunto dal vettore e ha attivato una task force di legali per fornire assistenza ai passeggeri coinvolti nei disagi.

Tutti gli interessati possono inviare una mail all'indirizzo info@codacons.it o contattare il call center Codacons al numero 892007 e riceveranno le istruzioni su come richiedere il risarcimento spettante per legge. Infine l'associazione si rivolge alla Polizia postale chiedendo di oscurare la pagina del sito Ryanair che fornisce informazioni sul foro legale competente (Irlanda) perché "potrebbe indurre in errore i consumatori lasciando loro credere che qualsiasi azione giudiziaria sia da intraprendere nel paese dove ha sede la compagnia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

Torna su
CataniaToday è in caricamento