Chiuso il locale "Sabor Latino" di piazza Carlo Alberto

Il titolare del locale e i suoi collaboratori non facevano uso delle mascherine e non osservavano le note norme in tema di prevenzione sul Covid-19

La squadra amministrativa del “Commissariato Centrale” e la divisione della polizia amministrativa della questura hanno effettuato, nella serata dello scorso 4 settembre, un controllo presso un esercizio di somministrazione di alimenti e bevande di piazza Carlo Alberto, denominato “Sabor Latino”. Il locale è punto d’incontro di cittadini italiani e, in maggior numero, di cittadini sudamericani. Tra cui, cubani, dominicani, e prevalentemente colombiani, che stazionano fuori dall’esercizio, occupando tavoli e sedie irregolarmente posti sul suolo pubblico. Tale violazione è stata immediatamente contestata e sono state comminate le relative sanzioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le suppellettili esposte e utilizzate sulla piazza sono state sequestrate. Rilevato che il titolare del locale e i suoi collaboratori non facevano uso delle mascherine e non osservavano le note norme in tema di prevenzione sul Covid-19, è stata applicata, oltre alla prevista sanzione pecuniaria, anche quella che prevede la chiusura per cinque giorni. Sul posto sono state identificate ventitré persone, tra cui, quattro cittadini extracomunitari, di cui tre colombiani e un marocchino, che non risultavano in regola con la normativa sul soggiorno. Pertanto saranno raggiunti dai provvedimenti di espulsione da parte dell’ufficio Immigrazione della questura. Altri avventori controllati sono risultati avere numerosi precedenti. La polizia di Stato si è avvalsa, per le verifiche, del personale del Dipartimento Veterinario e dell’Ufficio Igiene dell’Asp, nonché di personale dello Spresale dell’ Icqrf. All’interno dei locali adibiti alla conservazione e alla preparazione dei cibi è stata accertata una scarsa condizione igienico sanitaria, motivo per cui è stata disposta l’immediata sospensione delle attività e la chiusura dell’esercizio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, casi positivi al Cutelli e alla Livio Tempesta: studenti e personale in quarantena

  • Incidente autonomo in Tangenziale, traffico in tilt: un ferito grave

  • Nuova ordinanza regionale sul Coronavirus: obbligo di mascherina e più controlli

  • Carabiniere preso a calci e pugni ad un posto di blocco da un 39enne

  • Coronavirus, un positivo sul volo Milano-Catania: appello dell'Asp ai passeggeri

  • Operazione antidroga, sequestrati 1.300 chili di marijuana: 6 arresti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento