Sala Lomax, festa di chiusura: " Da sola non ce la può fare"

La festa di chiusura "rappresenta un appello nei confronti della Amministrazione Comunale e di tutti i soggetti culturali che insieme a noi vorranno continuare a sostenere la Cultura come indispensabile volano di sviluppo per la nostra città"

Questa sera chiude la sala Lomax. L'associazione culturale di Cortile Archirotti 1, per mancanza di fondi, è costretta a mettere fine all'attività "perché da sola non ce la può fare a gestire un progetto culturale in un quartiere difficile come San Cristoforo".

"La Lomax si trova costretta a chiudere per l'assenza di qualsiasi forma di sostegno, economico e non, da parte delle Amministrazioni - si legge in uno sfogo pubblicato qualche giorno fa su Facebook -  La Lomax si trova costretta a chiudere per l’assenza di una politica culturale pubblica. La Lomax si trova costretta a chiudere anche perché durante la scorsa stagione si è trovata a dover fronteggiare (e con gravi perdite, non solo economiche) ostacoli burocratici ed amministrativi posti sulla base di presunte irregolarità amministrative, poi rivelatesi assolutamente inesistenti. La Lomax si trova costretta a chiudere perché nelle attuali condizioni si è dimostrato insostenibile tenere aperta e attiva la struttura mantenendosi nella legalità. Chiude dunque dopo dieci anni un'attività riconosciuta a livello Regionale e Nazionale, portatrice di arte e cultura, e quindi di ricchezza collettiva (realmente collettiva, perché realmente condivisa con la città grazie a una politica di prezzi popolari e ingresso libero agli abitanti del quartiere). Chiude una delle potenziali “industrie creative” per lo spettacolo dal vivo e per la formazione nel campo delle arti della città di Catania. Una struttura che pur essendo gestita da privati e senzasostegno da parte del settore pubblico, è stata definita “un benecomune” per la citta di Catania e non solo".

L'Associazione Culturale Alan Lomax si troverà dunque a breve senza una sede "per la mancanza totale di offerta di spazi concessi a condizioni agevolate da parte della pubblica amministrazione alle associazioni culturali con una riconosciuta valenza sociale".

La festa di chiusura di questa sera 20 giugno "rappresenta un appello nei confronti della Amministrazione Comunale e di tutti i soggetti culturali che insieme a noi vorranno continuare a sostenere la Cultura come indispensabile volano di sviluppo per la nostra Città, per la Sicilia, per il Mediterraneo e per l’Europa per aprire un tavolo di condivisione con la richiesta di una nuova sede, messa a disposizione dall’Amministrazione Comunale o dagli Enti Locali a condizioni agevolate".

Una questione che è stata ripresa da federazioni e circoli catanesi di Sel: "C'è la mancanza di sensibilità da parte della Regione e da parte dei Comuni, oltre ad una mancanza atavica di programmazioni e progetti culturali".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento