menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sconti invernali 2017, il via oggi a Catania: in anticipo rispetto al resto d'Italia

Ricomincia la caccia all'affare in tutta la Sicilia, il resto dello stivale dovrà attendere il 5 gennaio. Eccovi alcune semplici regole per evitare fregature e comprare con uno sconto reale

Partono oggi. lunedì 2 gennaio in tutta la Sicilia i saldi invernali del 2017. In molti negozi della città è già caccia all'affare della stagione. Il resto d'Italia invece dovrà aspettare fino al 5 gennaio.

"Si parte il 2 gennaio – spiega Francesco Sorbello, vice direttore provinciale di Confcommercio – con i saldi invernali che si protrarranno sino al 15 marzo. Riteniamo positivo aver anticipato i saldi al 2 gennaio rispetto alla data del 5 gennaio prevista in gran parte delle altre Regioni. Aspettare tre giorni in più risulta perfettamente inutile: i clienti attenderebbero ugualmente l’inizio dei saldi per fare gli acquisti ed i commercianti sarebbero costretti a farli sottobanco salvo rinunciare alle vendite. In verità la politica dei saldi invernali, così come di quelli estivi, dovrebbe essere messa in discussione riflettendo sull’opportunità di spostare la data di inizio dei saldi invernali a fine gennaio”.

"Riteniamo – continua Sorbello - che il trend positivo di vendite registrato nel settore moda durante il periodo natalizio proseguirà con i saldi invernali. La prima settimana, che avrà di mezzo anche la festività dell’epifania, è sempre la più importante. Quest’anno è come avere due weekend nella stessa settimana. Diciamo che nei primi 10 giorni contiamo di fare il 35% delle vendite complessive sotto saldi. Rispetto allo scorso anno pensiamo di incrementare le vendite e gli esercizi della città saranno ancora protagonisti come è successo per Natale”.

Capi scontati fino al 50 per cento, ma attenzione alle fregature. Per questa ragione vi ricordiamo alcune semplici regole generali di guida all'acquisto. Fate attenzione a chi propone tagli ai prezzi spropositati, come l'80%, in alcuni casi può trattarsi di vere e proprie rimanenze di magazzino che magari si trovano nei negozi da anni. Occhio anche ai cartellini, se potete verificate il vecchio prezzo e il nuovo con la percentuale di sconto applicato. Infine, ricordate di farvi consegnare e conservare lo scontrino perché anche i capi acquistati in saldo possono essere cambiati.

Un po' tutte le famiglie si avvarranno dei saldi ma secondo la Confcommercio di Catania  85/90 mila famiglie catanesi saranno colte da vera e propria “febbre da shopping” lasciando nelle casse dei commercianti della città intorno a 335 euro, mentre l’acquisto medio per persona si aggirerà intorno ai 135 euro. Alcune decine di milioni di euro quindi circoleranno per effetto dei saldi fino al loro termine previsto per il 15 marzo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Probiotici: cosa sono e perchè fanno bene

social

Covid-19 e meteo: come le temperature agiscono sul virus

Sicurezza

Bonus antifurto 2021: i requisiti per richiederlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento