rotate-mobile
Cronaca

Salute, studenti a scuola di rugby e teatro: laboratorio in sinergia tra Asp e istituto "Valdisavoia"

Il progetto si rivolge a 40 studenti dell’Istituto scolastico Valdisavoia seguiti dal Dipartimento salute mentale dell'Asp. Sono due i moduli previsti: il primo è il “Laboratorio di teatro-terapia”, il secondo è il “Rugby integrato”

Presentato nei locali della direzione dell’Asp, il progetto relativo ai Percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento che vede la collaborazione fra l’Istituto Polivalente “Valdisavoia” e il Dipartimento di Salute Mentale (DSM) dell’Asp di Catania.

Il progetto, avviato nel mese di novembre 2022, si rivolge a 40 utenti seguiti dal DSM e 20 studenti dell’Istituto scolastico. Sono due i moduli previsti: il primo è il “Laboratorio di teatro-terapia”, coordinato da Carulli; e il secondo è il “Rugby integrato”, realizzato in collaborazione con il CUS Catania e coordinato dalla bandiera del rugby catanese, Orazio Arancio, e da Maria Grazia Fiamingo, tecnico di rugby integrato.

Presenti per l’occasione il direttore dell’UOC Coordinamento Staff, Daniela Castronovo, che ha portato i saluti del commissario straordinario Maurizio Lanza; il direttore del DSM, Carmelo Florio; il dirigente scolastico Anna Maria Di Falco; i referenti del progetto, Ugo Amato (scuola) e Valeria Carulli (DSM) e Giancarlo Crisafulli, componente dell’equipe progettuale del DSM. «Rivolgo a tutti i protagonisti di questa splendida iniziativa il plauso della Direzione Aziendale, guidata dal dottore Maurizio Lanza - ha detto Castronovo -. Simili interventi progettuali, oltre ad arricchire il bagaglio di esperienze e di competenze degli studenti, hanno ricadute positive sui contesti sociali, culturali e di vita di ciascuno di noi, arricchendone i tessuti relazionali e valoriali».

«Siamo felici di realizzare queste attività con l’Asp di Catania - ha detto la preside Di Falco -. Si tratta di un progetto nuovo, di grande apertura al territorio, che ha arricchito moltissimo sia gli studenti, sia i docenti. In tutte le attività previste ciò che abbiamo ricevuto è più di quel che abbiamo dato. Il nostro auspicio è di poter coltivare questa iniziativa negli anni, perché altamente formativa per i nostri studenti». Le attività progettuali si concluderanno il 25 maggio prossimo con la rappresentazione teatrale “Lo strappo”, che andrà in scena al Teatro Nelson Mandela di Misterbianco, con testi inediti di Valeria Carulli.

Sabato 11 marzo, inoltre, allo Stadio Olimpico di Roma, nella cornice del Sei Nazioni 2023, la squadra di rugby integrato dell’Istituto Polivalente “Valdisavoia” e del DSM di Catania, scenderà in campo in un torneo di sensibilizzazione. Il PCTO si propone di migliorare le competenze relazionali e comunicative dei partecipanti, e in particolare di: - accrescere la capacità di instaurare relazioni interpersonali e promuovere la cooperazione e l’integrazione tra le persone; - favorire il benessere psicofisico e sociale attraverso un’esperienza educativa, in particolare quella teatrale; - favorire il processo di identificazione e differenziazione dell’altro attraverso il percorso di gruppo; - promuovere la creatività; - incrementare la sicurezza di sé - contrastare lo stigma della malattia mentale. Il percorso riabilitativo degli utenti del DSM e la valutazione del grado di consapevolezza degli studenti sui temi legati alla salute e al benessere mentale, sono accompagnati da un’equipe dedicata del DSM, composta da Giancarlo Crisafulli, medico psichiatra; Giuseppe Castro, psicologo; Valeria Carulli, terapista della riabilitazione psichiatrica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salute, studenti a scuola di rugby e teatro: laboratorio in sinergia tra Asp e istituto "Valdisavoia"

CataniaToday è in caricamento