menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Salvini il 4 luglio a Catania: "Si ferma tutto ma non processi contro di me"

"C'è mezza Italia ferma. Però mi è arrivata la convocazione in Tribunale a Catania, il 4 luglio. In questo momento, si ferma tutto tranne il processo a Salvini", così il segretario leghista Matteo Salvini, in diretta Facebook

"C'è mezza Italia ferma. Però mi è arrivata la convocazione in Tribunale a Catania, il 4 luglio. In questo momento, si ferma tutto tranne il processo a Salvini. Quindi, il 4 luglio sarò a Catania per la prima fase di un processo che mi sembrava incredibile prima del virus, figuratevi ora". Così il segretario leghista Matteo Salvini, in diretta Facebook, parlando del processo per lo sbarco della nave Gregoretti.

Il caso Gregoretti ebbe inizio alla fine di luglio scorso, quando l'allora ministro dell'Interno, Matteo Salvini, decise di tenere a bordo dell'unità della Guardia Costiera 135 migranti, assistiti dall'equipaggio. Era stata la stessa Guardia costiera italiana a soccorrere, raccogliendo anche un invito di Malta, tre imbarcazioni che avevano lasciato la Libia per dirigersi verso le coste europee.

La nave si diresse prima a Catania, e poi, a causa delle cattive condizioni meteorologiche, il 26 luglio scorso, nel porto di Augusta. Salvini, allora ministro nel primo governo Conte, ingaggiò un braccio di ferro sia con le istituzioni europee, alle quali chiese la redistribuzione dei migranti, sia con l'opposizione di allora.

Il 12 dicembre il tribunale dei ministri di Catania chiese al presidente del Senato l'autorizzazione a procedere per sequestro di persona nei confronti di Matteo Salvini, all'epoca dei fatti ministro dell'Interno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Pancia piatta? Ecco il massaggo fai-da-te

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento