rotate-mobile
Cronaca Mineo

Salvini al Cara di Mineo: "Chi è al Governo è un imbecille"

"Se ogni volta che vengo devo parlare di morti, di feriti, di incidenti e di immigrazione è perché chi è al governo è un imbecille. Lo ha detto il leader della Lega. Salvini ha anche incontrato le figlie della coppia, Emanuela e Rosa, insieme ai due generi all'interno della parrocchia della Madonna di Trapani nella chiesa di San Sebastiano

"Se ogni volta che vengo devo parlare di morti, di feriti, di incidenti e di immigrazione è perché chi è al governo è un imbecille. Sono loro che governano, coloro che governano devono risolvere i problemi". Lo ha detto il leader della Lega, Matteo Salvini, in visita al Cara di Mineo.

Gli immigrati all'interno del Cara di Mineo "sono 3042. La comunità più rappresentata è quella nigeriana - ha dichiarato Salvini - Bisogna accogliere chi scappa davvero dalla guerra ma non possiamo pensare di svuotare tutta l'Asia e l'Africa in Europa per fare il business di qualcuno, che ci guardagna e ci specula".

Cara di Mineo, arrivo di Salvini

"Bisogna aiutare l'Africa là, spendendo là i tre miliardi che stiamo spendendo qui, aiutandoli a crescere. Da me si dice che bisogna dare la canna da pesca non il pesce", ha detto ancora Salvini, sottolineando: "Mi spiace che da queste parti Renzi e Alfano non si facciano mai vedere".

"Il Cara è solo un business per qualcuno, merce di scambio elettorale. Detto in parole povere qualcuno ci guadagna i soldi e i voti. Il problema di queste e di altre strutture e' delle politiche migratorie". Si tratta di "velocizzare le procedure di identificazione dei veri profughi, espellendo tutti quelli che profughi non sono. E di bloccare gli sbarchi. Oggi ne stanno sbarcando altre centinaia in Sicilia e Calabria".

E poi: "Siamo uomini, siamo donne dobbiamo accogliere veramente chi scappa dalla guerra, ma non possiamo svuotare l'Asia e l'Africa pensando di accogliere in Italia e in Europa per fare il business di chi ci guadagna e ci specula. A chi scappa dalla fame e dalla poverta', li' si aiuta a crescere li', si da' la canna da pesca non il pesce".

Salvini ha poi incontrato i parenti di Vincenzo Solano, 68 anni, e Mercedes Ibanez, 70 anni, la coppia uccisa a Palagonia per cui è stato fermato un migrante del Cara di Mineo, che dista 15 chilometri. Salvini ha incontrato le figlie della coppia, Emanuela e Rosa, insieme ai due generi all'interno della parrocchia della Madonna di Trapani nella chiesa di San Sebastiano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salvini al Cara di Mineo: "Chi è al Governo è un imbecille"

CataniaToday è in caricamento