Cronaca San Berillo

San Berillo, controlli a tappeto e raffica di sanzioni

L'attività “interforze” è stata pianificata in sede di comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica: identificate oltre 50 persone e controllati 30 automezzi

Continunano i controlli nei quartieri catanesi maggiormente esposti a fenomeni di devianza e illegalità diffusa nell'ambito delle iniziative di prevenzione in attuazione del Piano “Catania più sicura” che prevede attività di prevenzione e controllo del territorio coordinate e pianificate in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduto dal Prefetto Claudio Sammartino, e disposte con ordinanza del Questore Mario Della Cioppa. Le attività, a carattere “interforze”, strategicamente e periodicamente organizzate hanno consentito finora il conseguimento di importanti risultati in termini di prevenzione e controllo del territorio, di contrasto ai delitti e alle varie forme di illegalità nel tessuto cittadino. Nella giornata di oggi si è svolta un'altra operazione nel quartiere di San Berillo Vecchio, che ha visto coinvolte la polizia, i carabinieri e la guardia di finanza, con il supporto specialistico della polizia municipale per gli aspetti di polizia amministrativa, con l’obiettivo di rilanciare gli obiettivi di contrasto, prevenzione e repressione dei reati in quella zona.

A causa dei fenomeni di abusivismo diffuso, di situazioni di degrado e di indici di delittuosità del quartiere cittadino, si è reso necessario consolidare la strategia già attuata su tale area che, da quando iniziata, ha consentito di ottenere importanti risultati in termini di prevenzione e controllo del territorio e di contrasto alle varie forme di illegalità, per riaffermare la presenza dello Stato. Le operazioni odierne sono state condotte sotto la direzione operativa del Commissariato Centrale di Pubblica Sicurezza diretto dal Primo Dirigente dottor. Salvatore Altese. La zona è stata interdetta al traffico per tutte le fasi delle operazioni di polizia ed in particolare le vie interessate ai controlli in questione, con equipaggi dei Reparti Prevenzione Crimine della Polizia di Stato, pattuglie dei CIO dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, al fine di cinturare l’area interessata e consentire un accurato controllo di tutti i soggetti che stazionano nelle vie interessate, con il supporto di due squadre del Reparto Mobile della Polizia di Stato e dal Battaglione dell’Arma dei Carabinieri. Pattuglie della Guardia di Finanza, unitamente ad equipaggi della Polizia Municipale sono stati dispiegati con compiti di deterrenza in ordine ai fenomeni di abusivismo commerciale . Sono stati effettuati mirati servizi di controllo a esercizi pubblici e di vicinato della zona da parte della Divisione di Polizia Amministrativa della Questura e della Polizia Municipale. In particolare sono stati controllati 10 Esercizi Commerciali e contestati diversi illeciti amministrativi a vario titolo, di cui 3 per occupazione di suolo pubblico, che hanno comportato sanzioni pecuniarie per un totale di 32 mila euro. Il titolare di uno degli esercizi commerciali, ubicato in via Di Prima, è stato sanzionato per le violazioni alla normativa di prevenzione anti Covid-19 e, con l’ausilio di personale dipendente dell’ASP, per la mancata tracciabilità degli alimenti di origine vegetale ed animale. Un venditore ambulante è stato sanzionato per l’inosservanza del tempo di sosta consentito.

La squadra mobile è intervenuta al servizio di controllo straordinario del territorio con proprio personale dipendente allo scopo di effettuare perquisizioni locali su obiettivi di interesse investigativo. Le attività di polizia avevano anche lo scopo di verificare se gli esercenti, ubicati nell’area interessata ai controlli, avessero dato applicazione alle direttive contenute nella la lettera del Questore di Catania che diffidava i titolari sul rispetto delle norme anticovids. Sono state identificate 52 persone e sono stati controllati 30 automezzi elevando complessivamente 47 verbali per un totale di euro 17 mila euro circa. Inoltre sono stati sottoposti a sequestro amministrativo 5 veicoli, a fermo amministrativo 3 veicoli per mancato uso del casco e 4 veicoli sono stati rimossi per divieto di sosta. Contemporaneamente alle attività di polizia, sono state sollecitate dalla Questura ed effettuate operazioni di pulizia straordinaria, allo scopo di smaltire materiale indecoroso e rifiuti trovati su strada che potevano condizionare le attività di controllo da parte della Dusty, opportunamente fatta confluire con mezzi e personale specializzato sul teatro delle operazioni. La zona continua ad essere presidiata quotidianamente con servizi dedicati serali e notturni dalle forze di polizia, dalla polizia Locale e con l’ausilio della pattuglia dell’Esercito.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Berillo, controlli a tappeto e raffica di sanzioni

CataniaToday è in caricamento