rotate-mobile
Cronaca

San Berillo Vecchio, ubriaco minaccia di morte i dipendenti di un chiosco

Gli agenti delle volanti hanno arrestato il marocchino Es Said Salamat, 44enne, irregolare sul territorio nazionale, per i reati di minacce, oltraggio e resistenza a Pubblico ufficiale

La scorsa notte, gli agenti delle volanti hanno arrestato il marocchino Es Said Salamat, 44enne, irregolare sul territorio nazionale, per i reati di minacce, oltraggio e resistenza a Pubblico ufficiale. I poliziotti, intorno alle 2, nel corso dei continui controlli in zona San Berillo Vecchio, sono intervenuti presso un chiosco di bevande in corso Sicilia dove Salamat, in evidente stato di ubriachezza, stava prendendo a pugni una porta di vetro, minacciando di morte i dipendenti che si trovavano all’interno. Nonostante la presenza sul posto dei poliziotti, il cittadino marocchino ha continuato a mantenere una condotta aggressiva, minacciando di morte anche gli operatori intervenuti sul posto, opponendo un’attiva resistenza al controllo. Lo straniero, pertanto, è stato prontamente immobilizzato e condotto in Questura in stato di arresto. Su disposizione del Pm di turno, Salamat è stato trattenuto in Camera di sicurezza, in attesa della celebrazione dell’udienza di convalida.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Berillo Vecchio, ubriaco minaccia di morte i dipendenti di un chiosco

CataniaToday è in caricamento