Latitante dal 2013, torna a casa per le vacanze: arrestato

Il 25enne Francesco Germano era stato condannato in via definitiva per aver rapito, rapinato e ferito un giovane romeno nel 2010

Francesco Germano, 25 anni, era irreperibile per le forze dell'ordine dal 2013. A tradirlo il desiderio di tornare a casa d'estate, a San Cono, dalla Germania, dove si nascondeva in seguito ad una condanna in via definitiva per sequestro di persona ,lesioni personali aggravate, tentata rapina e porto di armi od oggetti atti ad offendere.

Tutti reati commessi nel luglio del 2010 proprio  a San Cono, dove, con la complicità di due soggetti di origini romene, aveva rapito un altro giovane della stessa nazionalità dei due per rapinarlo. Il 25enne aveva caricato l'uomo su un furgone, minacciandolo con un coltello per farsi consegnare dei soldi. Aveva ripetuto ripetendo  il giorno dopo con un altro ragazzo proveniente dalla Romania. Al rifiuto di quest'ultimo, però, Germano aveva usato l'arma per ferirlo alla gola. Riconosciuto dai carabinieri della stazione di San Con,o ieri il latitante è stato arrestato e trasferito nel carcere di Caltagirone dove sconterà un anno e due mesi di reclusione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

Torna su
CataniaToday è in caricamento