Nel quartiere di San Cristoforo è allarme acqua alta durante i temporali

San Cristoforo sembra essere un quartiere abbandonato. Il manto d'asfalto distrutto e le strade, durante un temporale, si trasformano in fiumi in piena

Gli abitanti e i commercianti della municipalità “Centro” chiedono una soluzione definitiva per i continui allagamenti in via Della Concordia e nelle strade limitrofe di San Cristoforo e del Tondicello della Plaia.

In queste zone, dopo un forte temporale, è ormai consuetudine l’acqua alta. Gli abitanti della zona spiegano che le arterie stradali si trasformano in fiumi in piena che paralizzano il traffico e impediscono ai pedoni di attraversare la strada.

Inoltre, in questa zona l’entrata delle abitazioni è lungo la strada quindi spesso anche le case vengono travolte dall’acqua piovana. Molti puntano il dito contro la quasi totale mancanza di caditoie e chiusini che garantirebbero il normale deflusso delle acque piovane. In alcune strade i pochi tombini presenti sono ancora osturati dai detriti accumulatisi nel corso degli anni. Il risultato è che ogni acquazzone si trasmorma in una piaga che mette in ginocchio l’intero quartiere.

Tanti anziani restano praticamente isolati e sono costretti a chiedere aiuto ai vicini – afferma il consigliere della I municipalità Mario Maiuri sotto la pioggia battente diventa impossibile muoversi nella zona compresa tra via Mulini a Vento e Via Trovato: una parte di Catania molto antica dove le strade sono strette e la circolazione viaria va a rilento perché le carreggiate sono invase dai detriti portati dall’acqua”.

La situazione non migliora in via Della Concordia, qui i commercianti quando piove sono costretti a chiudere le saracinesche fino a quando il meteo non cambia.

Il problema della pioggia è diventato allarmante nel quartiere di San Cristoforo e nonostante le tantissime segnalazioni, petizioni e richieste di intervento dei consiglieri municipali la situazione non è cambiata. Gli abitanti ritengono che i continui allagamenti sono dovuti alla mancanza di manutenzione costante alle condutture sotterranee di via Della Concordia. Una carenza di interventi che, nel corso dei decenni, ha portato inevitabilmente all’occlusione delle tubazioni.

L’assenza, inoltre, di risposte e di interventi da parte dell’amministrazione comunale alla situazione allagamenti e al disfacimento del manto stradale causato dalle continue piogge, fa sentire il quartiere ancora più isolato e periferico.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento