Controllo a San Cristoforo e centro storico: 3 arresti e 3 denunce

In una tavola calda di via Teatro Massimo sequestrati alimenti scaduti

Droga piazza Dante

I carabinieri della compagnia di piazza Dante, tra venerdi e sabato scorsi, hanno effettuato un massiccio controllo del territorio monitorando, con numerose pattuglie, il quartiere di San Cristoforo e la zona della movida catanese.

Arrestato il 32enne Sebastiano Sciuto, di Catania, per spaccio e detenzione illecita di sostanze stupefacenti. Gli uomini del nucleo operativo l’hanno fermato e perquisito all’angolo tra via Del Principe e via Mulino a Vento con in tasca 10 dosi di cocaina ed un centinaio di euro in contanti. Estendendo la perquisizione nella sua abitazione i militari hanno altresì rinvenuto una pietra solida - di circa 15 grammi - della medesima droga e un bilancino elettronico di precisione. La droga e il denaro sono stati sequestrati mentre l’arrestato è stato rinchiuso nel carcere di Piazza Lanza.

Arrestato il 24enne Carlo Luminario, di Siracusa, per violazione degli obblighi inerenti la sorveglianza speciale di pubblica sicurezza con obbligo di soggiorno e denunciato un pregiudicato di 20 anni, sempre di Siracusa, per guida senza patente poiché mai conseguita. Il sorvegliato è stato fermato dai militari in via Plebiscito a bordo di una Renault 19, condotta dal 20enne, in evidente inosservanza della misura preventiva che lo obbligava a non valicare i confini della città aretusea. L’arrestato, in attesa del giudizio per direttissima, è stato trattenuto in camera di sicurezza.

Arrestato il 44enne Corrado Giunts, di Catania, in esecuzione di un ordine per l’espiazione di pena detentiva emesso dalla Procura Generale presso la Corte d'Appello etnea. Destinatario del provvedimento restrittivo, scaturente da una pregressa condanna inflittagli per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, l’uomo dovrà scontare agli arresti domiciliari la pena residua di mesi 4 e giorni 24 di reclusione.

Denunciati un 26enne ed un 24enne, entrambi catanesi, titolari della rosticceria-tavola calda “Pastry Chef” di via Teatro Massimo, per violazione della disciplina igienica sulla produzione e vendita di sostanze alimentari. Nello specifico, i militari del NAS, ispezionando i locali dell’esercizio pubblico, hanno rinvenuto e sequestrato alcune confezioni di prodotti alimentari in cattivo stato di conservazione e scadute di validità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento