Cavalli dopati e cani da combattimento scoperti dalla polizia in una stalla abusiva

Il responsabile della struttura ispezionata ha ammesso di avere somministrato gli anabolizzanti, pensando che si trattasse di integratori e vitamine

foto archivio

Nuovi controlli della polizia hanno interessato il quartiere di San Cristoforo, con particolare attenzione alla detenzione abusiva di animali rinchiusi in ricoveri di fortuna. In via Cesare Battisti sono state individuate diverse abitazioni abusivamente adibite a stalle al cui interno erano rinchiusi 4 cavalli, ognuno posto all’interno di un box in muratura.

I locali erano caratterizzati da scarsa pulizia, una carente illuminazione artificiale ed avevano una copertura insufficientemente alta per garantire il benessere degli animali. Sono stati rinvenuti inoltre medicinali dopanti e anabolizzanti vietati e nocivi per l’animale insieme ad altri medicinali ad uso umano. Trovati anche diversi cani, uno dei quali presentava ferite multiple ed è stato sequestrato.

Il responsabile della struttura ispezionata ha anche ammesso di avere somministrato gli anabolizzanti, pensando che si trattasse di integratori e vitamine: è stato denunciato per maltrattamento di animali e per detenzione illegale di sostanze anabolizzanti.

Inoltre, personale dell’Asp ha anche contestato la sanzione amministrativa da euro 1549 a 9299 per mancanza del codice aziendale della stalla. All’interno della stalla c'erano anche i classici calessi che vengono utilizzati per le corse clandestine.

Gli equini sono stati sequestrati a scopo preventivo e trasportati a Ragusa per l’affidamento ad un locale centro turistico rurale. Prima del trasporto i cavalli sono stati sottoposti a un prelievo per la ricerca di sostanze dopanti a cura dell’Asp Veterinari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

Torna su
CataniaToday è in caricamento