San Cristoforo, controlli a tappeto della polizia

Denunciato il titolare di un chiosco-bar per furto di energia elettrica e invasione di terreni ed edifici

Gli agenti del commissariato di polizia di San Cristofotro”, unitamente a personale del reparto prevenzione Crimine Sicilia orientale della polizia di Stato, della guardia di finanza e della polizia locale di Catania, su disposizione del Questore all'interno di “Modello Trinacria” per la prevenzione e il contrasto della criminalità mafiosa, hanno effettuato posti di controllo e controlli amministrativi presso il popolare quartiere.

Sono state controllate 109 persone, 71 veicoli, elevate 44 sanzioni al codice della strada. (guida senza patente, mancato uso del casco, mancato uso della cintura di sicurezza, mancata revisione del mezzo, guida del mezzo senza copertura assicurativa, inottemperanza all’alt) per un totale di euro 22.655. Inoltre sono stati effettuati 1 fermo amministrativo ex art.116 c.d.s. (guida senza patente), 5 fermi amministrativi ex art. 171 c.d.s. (mancato uso del casco), 10 sequestri amministrativi ex art. 193 c.d.s. (mancanza di copertura assicurativa del mezzo). In via Moncada è stato controllato, unitamente a personale dell’Enel.

 Un esercizio commerciale adibito a chiosco-bar al quale sono state contestate le violazioni al t.u.l.p.s. ex art. 110 e 86 (irregolarità afferenti la disciplina delle sale da gioco) nonché la mancanza delle autorizzazioni sanitarie e quella di autorizzazioni comunali per un totale di 15 mila euro. Il titolare del predetto bar, è stato denunciato. per il reato di furto aggravato di energia elettrica e invasione di terreni ed edifici. Inoltre, due individui abitanti in case attigue al predetto esercizio commerciale sono stati denunciati anch’essi per il reato di furto aggravato di energia elettrica. La somma totale delle contravvenzioni elevate durante il servizio è stata di euro 37.655.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

  • Le misure restrittive fino al 31 gennaio per le "zone rosse" della provincia etnea

Torna su
CataniaToday è in caricamento