San Cristoforo, pioggia di proiettili contro un centro di volontariato

Tre pallottole hanno "attraversato" la sede del Gapa: una ha rotto una finestra, le altre due hanno forato una porta di metallo. E' successo durante la notte di Capodanno ma la notizia è trapelata solo in questi giorni

Tre i colpi sparati contro Il GAPA, sede de I Cordai e centro di volontariato che da venticinque anni lavora con i bambini e le famiglie del quartiere.

Durante la notte di Capodanno, tre proiettili hanno “attraversato” la sede del centro: uno ha rotto una finestra, gli altri due hanno forato una porta di metallo (GALLERIA FOTO).

Per fortuna il GAPA, nell'occasione non era aperto poiché due pallottole hanno attraversato l'intera aula adibita a biblioteca, la quale durante la settimana è piena di volontari e bambini impiegati nel doposcuola e in vari laboratori.

Il vile gesto ha sollevato numerosi interrogativi e i volontari del Gapa si chiedono: “Quale messaggio nasconde quest'aggressione? Quali intenzioni hanno armato la mano di chi ha sparato? Interrogativi che inquietano, allarmano e rimandano a paure che si ritenevano superate, ma che, invece, riemergono come un fuoco che covava sotto la cenere da tempo. Domande che, con molta probabilità, rimarranno senza risposta. Le paure vanno, ad ogni modo, superate, non per coraggio o eroismo ma per l'importanza della posta in palio. In gioco, vi è la sopravvivenza di un sogno che da venticinque anni vive il quartiere di San Cristoforo”.

La stessa sera è stata colpita anche la vetrata e la porta dell'ufficio postale di via Plebiscito (GALLERIA FOTO) la posta inoltre, alcuni giorni dopo è stata  vittima di una rapina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento