San Cristoforo, nascondeva armi da guerra in casa: un arresto

All'interno di una parete attrezzata, sono stati trovati una pistola calibro 7,62 mm, con matricola abrasa, munita di caricatore con 9 cartucce, 26 cartucce sfuse dello stesso calibro e una pistola mitragliatrice carica. Infine un caricatore di forma ricurva privo di cartucce

Armi clandestine da guerra in casa. E' quanto hanno scoperto gli uomini della polizia, sezione criminalità organizzata, che hanno arrestato a Catania R. S., 41 anni, per detenzione illegale di armi. Nella sua abitazione di San Cristoforo  all'interno di una parete attrezzata, sono stati trovati una pistola calibro 7,62 mm, con matricola abrasa, munita di caricatore con 9 cartucce; 26 cartucce sfuse dello stesso calibro; una pistola mitragliatrice carica, anche questa con matricola; un caricatore di forma ricurva privo di cartucce. Sono in corso indagini per verificare l’eventuale utilizzo delle armi e la riconducibilità a cosche mafiose.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

Torna su
CataniaToday è in caricamento