San Cristoforo, ex tipografo duplicava soldi, diplomi e assicurazioni Rca

Ad innescare la macchina investigativa è stata la segnalazione da parte di Europol, che nei mesi scorsi aveva accertato la presenza nel territorio nazionale ed in Spagna, Germania e Malta, di banconote false di ingente valore provenienti da Catania

I Carabinieri della Compagnia di Catania Piazza Dante e quelli del Comando Carabinieri Antifalsificazione Monetaria hanno arrestato in flagranza di reato Guglielmino Salvatore Massimiliano, 39enne catanese pregiudicato, peraltro in passato titolare di una tipografia ubicata nel centro storico, e denunciato in stato di libertà la madre C.M., per i reati di falsificazione di monete, detenzione di strumenti atti alla falsificazione e falsità materiale.

Le indagini, sviluppate mediante l’utilizzo di sofisticate tecnologie in possesso dei Carabinieri, hanno consentito di poter individuare nel quartiere di San Cristoforo un appartamento adibito a vera e propria stamperia di documenti e banconote false pronte ad essere messe in circuito nel territorio dell’Unione Europea.

Ad innescare la macchina investigativa è stata la segnalazione da parte di Europol, che nei mesi scorsi aveva accertato la presenza nel territorio nazionale ed in Spagna, Germania e Malta, di banconote false di ingente valore riconducibili ad attività di contraffazione che aveva come centro di produzione la città di Catania.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I Carabinieri hanno quindi effettuato la perquisizione presso l’abitazione di madre e figlio, rinvenendo tutta la strumentazione idonea alla produzione del denaro, costituita da diversi computer, scanner e stampanti, nonché banconote del taglio di 10 euro per un valore complessivo di 10.000 euro oltre a numerosi blocchetti di certificati assicurativi contraffatti e vari diplomi di attestazioni di qualifiche professionali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento