Cronaca San Cristoforo / Via Belfiore

Sparatoria a San Cristoforo, arrestato un pericoloso pregiudicato

Stamattina in via Belfiore si è scatenato una lite tra due conviventi che ha disturbato il "riposo" del pregiudicato Vincenzo Scalia che ha esploso un paio di colpi di pistola

In via Belfiore, nel popolare quartiere di San Cristoforo, stamattina intorno alle 7.30 è scoppiata una lite tra due conviventi. Tunisino lui, russa lei, i due hanno cominciato ad insultarsi violentemente sul marciapiede disturbando il sonno di Vincenzo Scalia, 25 anni, pregiudicato per gravi reati che infastidito dalle urla si è affacciato dal balcone della propria abitazione minacciando la coppia di smetterla, ma non ottenendo il risultato sperato, ha scelto di esplodere due o tre colpi di pistola. 

Il tunisino sarebbe stato colpito di striscio e ferito alla testa, ma l'ipotesi dell'uomo è tutto da verificare. Intervenute sul posto quattro volanti gli agenti hanno fatto irruzione in casa di Scalia e l'hanno perquisita ritrovando nel sottotetto ben nascoste tre pistole, tutte beretta: due calibro 7,65 una delle quali con il colpo in canna, l'altra rubata e una calibro 9 con matricola abrasa. 

Il pregiudicato è stato portato immediatamente nel carcere di piazza Lanza da dove dovrà rispondere delle accuse di detenzione e porto di armi clandestine e delle relative munizioni, ricettazione delle stesse armi e spari in luogo pubblico. Sono in corso ulteriori indagini in merito alle cause del ferimento del tunisino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sparatoria a San Cristoforo, arrestato un pericoloso pregiudicato

CataniaToday è in caricamento