San Giovanni Galermo, riapre il centro anagrafe di via Don Minzoni

Dopo oltre un mese di chiusura riapre finalmente i battenti l'ufficio impiego e anagrafe del popolare quartiere

Finalmente dopo segnalazioni, proteste e lettere da parte dei cittadini, che si sono visti privare per oltre un mese di un servizio di grande importanza per tutto i territorio, il centro servizi anagrafe di San Giovanni Galermo riapre i battenti. Gli uffici di via Don Minzoni potranno, quindi, accogliere nuovamente una numerosa utenza per ottenere il rilascio di certificati, di carte d’identità e di cambi di residenza.

"In qualità di vice presidente della IV municipalità - afferma Giuseppe Zingale - fa un plauso all’amministrazione comunale che in tutto questo tempo ha agito, senza proclami, per risolvere i problemi ed i disagi legati alla chiusura temporanea del centro servizi del quartiere. Molti considerano San Giovanni Galermo come una sorta di colonia o di estrema periferia da privare di ogni servizio ed infrastruttura. Io sin dal primo momento del mio insediamento nel consiglio circoscrizionale, mi adopero quotidianamente per fare in modo che San Giovanni Galermo possa essere un quartiere più vivibile e sicuro. Ottenuto, quindi, questo importante risultato ci adopereremo, da subito, per proseguire con il piano di lavoro volto a migliorare la mobilità cittadina e dotare il territorio di un parco pubblico pieno di giochi per i bambini".

Il consigliere Francesco Nauta esprime soddisfazione sulla riapertura del centro: "Dopo aver denunciato la chiusura per oltre trenta giorni sono davvero felice di sapere che le autorità si sono adoperate e i sangiovannesi possono nuovamente usufruire di questo importante servizio, senza doversi recare altrove".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento