Cronaca

San Giovanni Galermo, scassinata la segreteria di Catalano

"Quello che è accaduto evidenzia i problemi di microcriminalità presenti in tutta la città" ci ha detto il consigliere comunale di Articolo 4

E' il secondo furto in due mesi quello che subisce Giuseppe Catalano all'interno della propria segreteria politica- Il consigliere comunale di Articolo 4 infatti già agli inizi di giugno scorso aveva subito un altro scasso, ma non era stato rubato nulla. Questa volta invece è stato portato via il computer e qualche altro piccolo oggetto. La porta però non era aperta, ma regolarmente chiusa e anche le finestre erano integre.

" Sono convinto che quello che mi mi sta capitando è lo specchio della nostra città, Catania è invivibile a causa della microcriminalità e nelle periferie lo stato praticamente non esiste. Non c'è vigilanza, nè controllo. Sono aumentati i furti negli appartamenti e anche quelli d'auto e i commercianti vivono uno stato di profondo disagio. Ho sollevato la necessità della presenza costante di vigilanza in consiglio comunale, ma l'amministrazione non mi ha ascoltato".

Manifesti per terra, cassetti spalancati, sedie fuori posto. Questa volta però il consigliere comunale ha chiesto l'intervento della polizia sul posto, per poi sporgere in commissariato regolare denuncia. "Gli agenti sono stati rapidi ed efficienti. Il punto è - continua Catalano -che la città, soprattutto i quartieri più distanti dal centro hanno bisogno di un controllo capillare sul territorio. Il Sindaco è bravo a fare proclami e a costruire un'immagine della città che non esiste. Da cittadino, prima che da consigliere mi sento umiliato e abbandonato". 

"Adesso non so cosa farò. Non credo che mettere le telecamere -conclude il consigliere di Articolo 4- o cambiare la serratura alla porta servano a qualcosa. Qui non tengo oggetti di valore, questo è un luogo che mi serve per raccogliere le istanze dei cittadini. Per fortuna il pc era stato appena riparato, l'hard disk era stato sostituito da poco e non c'erano, dato il periodo estivo, ancora dati sensibili appartenti a qualcuno. Se qualcuno crede che certi gesti possano minimamente intidirmi si sbaglia di grosso".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Giovanni Galermo, scassinata la segreteria di Catalano

CataniaToday è in caricamento