Sicurezza stradale, San Giovanni Galermo. Sopralluogo dell'amministrazione comunale

Stamattina il consigliere Giuseppe Catalano con gli assessori D'Agata e Bosco si sono ritrovati nel quartiere insieme ad alcuni tecnici del Comune per la messa in sicurezza di alcune aree

Per la prima volta anche San Giovanni Galermo sono stati istallati gli attraversamenti pedonali rialzati. Ad annunciarlo è il consigliere comunale Giuseppe Catalano che stamattina, insieme all'assessore alla viabilità Rosario D'Agata e a Luigi Bosco, assessore ai lavori pubblici ,ed alcuni tecnici del comune, si è recato nel quartiere per un tavolo tecnico dedicato alla messa in sicurezza e alla pulizia straordinaria di alcune strade. In particolare, l'istallazione dei dossi che consentono ai pedoni di attraversare agevolmente e obbligano le auto a rallentare, è avvenuta proprio in viale Don Minzoni, tristemente nota in città come "la strada della morte" per via dei numerosi incidenti fatali accaduti negli ultimi anni. 

"Oltre gli attraversamenti pedonali - ci dice il consigliere Catalano - in viale Don Minzoni è stata ripristinata la segnaletica orizzontale e verticale e sarà attivo a breve un autovelox mobile. Vogliamo che questa strada sia vivibile e sicura. Questo incontro sul posto con gli assessori è servito a visionare alcune criticità presenti nel quartiere. Abbiamo fatto un sopralluogo nel parcheggio scambiatore di via Della Misercordia che è molto frequentato, ma che ha bisogno, soprattutto per quanto riguarda la pavimentazione, di alcuni interventi di riqualificazione, che l'assessore si è impegnato ad avviare a breve. Abbiamo poi anche rivolto l'attenzione ad un'area verde in via Badia che sarà ripulità e iniziato a comprendere come poter intervenire su via Maestri del lavoro, strada molto stretta che presenta numerose falle in termini di sicurezza in caso di calamità".

Il tavolo tecnico è poi proseguito in via Pozzo dell'alloro, via Barriera e via del Fasano dove manca ormai del tutto la segnaletica stradale ed appare necessario un piano viario per snellire il traffico. "San Giovanni Galermo era un paese - conclude Catalano - non un quartiere e purtroppo è stato colpito, come molte altre parti della città dalla piaga dell'abusivismo edilizio. Riteniamo necessario mettere in sicurezza le strade ed intervenire per ridurre quanto più possibile caos e incidenti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

Torna su
CataniaToday è in caricamento