San Giovanni Galermo, via Don Minzoni è la strada della “morte”: sedici le vittime

L'arteria priva di segnaletica preoccupa gli abitanti del quartiere che qualche mese fa, in segno di protesta, si sono distesi lungo la via coperti da un velo bianco

Via Don Minzoni a San Giovanni Galermo è considerata dagli abitanti una delle strade più pericolose del quartiere a causa dell’assenza di segnaletica. La curva a gomito in discesa seguita da un tratto rettilineo è un invito a correre per gli imprudenti automobilisti.

La via nell'ultimo decennio ha fatto da scenario a molteplici incidenti dove hanno perso la vita ben sedici persone, soprattutto giovani. L’ultima vittima è la giovane Lorena Giambirtone volontaria della Croce Rossa.

“Le pessime condizioni del guardrail, oramai ridotto a un ammasso di lamiere e il mancato rifacimento del manto stradale, il quale è stato ripristinato l'ultima volta dodici anni fa – dichiara Erio Buceti residente della zona - non fanno altro che peggiorare la situazione.”

Gli abitanti del quartiere hanno più volte chiesto all’amministrazione una pattuglia di vigili urbani per il controllo della velocità ma gli interventi comunali non si sono rivelati sufficienti.

“E' necessario che venga integrato – dichiara Cristina Licandro - un sistema di segnaletica orizzontale e verticale e, dei dossi per garantire l'effettivo rallentamento delle auto in corsa”.

Qualche mese fa i residenti della zona si sono distesi per terra per dire "basta con la mattanza in via Don Minzoni". Una protesta per riaccendere i riflettori sulla sicurezza stradale di un'arteria che preoccupa i cittadini di San Giovanni Galermo.

"Da anni noi residenti del quartiere denunciamo con rabbia la pericolosità di via Don Minzoni senza alcun esito – dichiara Chiara Randazzo - Chiediamo ancora una volta che sia riunito un tavolo tecnico per far sì che si risolva al più presto il problema della segnaletica inesistente. Non possiamo rischiare di assistere ancora a incidenti mortali a causa dell'indifferenza dell'amministrazione comunale".

Ma via Minzoni non è la sola strada a preoccupare gli abitanti. Anche via Simone è priva di segnaletica e in prossimità di una curva pericolosa. La strada è stata anche oggetto di una petizione da parte degli abitanti.

“Per troppo tempo queste aree territoriali sono state abbandonate al proprio destino – continua Erio Buceti - in troppi hanno promesso, senza mantenere. E' giunta l'ora di battersi per cambiare lo stato attuale delle cose migliorando la vita dei residenti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Acqua: quando berla per dimagrire

  • Via Capo Passero, agguato a un 33enne gambizzato davanti casa

  • Operazione antimafia dei carabinieri, disarticolato il clan “Brunetto”: 46 arresti

  • Ritrovato al Maas lo squalo Mako: denunciato il commerciante

  • Picanello, scoperto deposito per il riciclaggio di auto rubate: 4 arresti

  • Duro colpo ai Brunetto: le dinamiche del clan tra estorsioni, minacce e pestaggi

Torna su
CataniaToday è in caricamento