San Giovanni La Punta, falso cieco: sequestrati beni per oltre 43 mila euro

Dovrà rispondere di truffa aggravata ai danni dell'Inps avendo simulato dolosamente la condizione di cieco assoluto, ma soprattutto dovrà restituire all'ente tutto il denaro sinora percepito senza averne diritto

I carabinieri della stazione di San Giovanni la Punta, questa mattina, hanno dato esecuzione ad un provvedimento cautelare di sequestro preventivo di beni - emesso dal g.i.p. del Tribunale di Catania - per un valore complessivo di euro 43.703,544, nei confronti di M.C. pensionato, incensurato, residente nel comune puntese, poichè ritenuto responsabile del reato di truffa aggravata ai danni dell’Inps.

Il provvedimento è stato emesso su richiesta della procura della repubblica di Catania - gruppo specializzato per reati di criminalità economica – all’esito di un’attività investigativa condotta dai militari dell’arma nei mesi precedenti.

In particolare, i carabinieri, dopo numerosi servizi di osservazione e pedinamento, appositamente videoripresi, hanno accertato che il finto cieco, in realtà, si muoveva con assoluta autonomia ed autosufficienza per le vie cittadine, attraversando, da solo, senza alcun ausilio (bastone o cane guida) e con assoluta disinvoltura; aggirando ed evitando ostacoli che incontrava lungo il tragitto.

L’indagine ha pertanto, consentito di accertare che l’indagato ha indebitamente percepito negli anni 2007-2013 la pensione di invalidità e l’indennità di accompagnamento sul falso presupposto della sua condizione di cieco assoluto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dovrà rispondere dunque di truffa aggravata ai danni dell’Inps avendo simulato dolosamente la condizione di cieco assoluto, ma soprattutto dovrà restituire al citato ente tutto il denaro sinora percepito senza averne diritto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento