San Giovanni la Punta, fermato il conducente di un'auto con targa russa

Il veicolo è stato sottoposto a fermo amministrativo, mentre il conducente, dopo i previsti rilievi segnaletici, denunciato all’Autorità giudiziaria

Controlli sulla strada da parte della polizia. Lo scorso 31 agosto, a San Giovanni la Punta, la sezione Polstrada di Catania ha sottoposto a controllo l’autovettura Mazda 6 con targa russa, condotta dal cittadino ucraino T. O., residente a Catania.

Poiché la documentazione esibita appariva contraffatta, il personale operante ha proceduto ad accompagnare lo straniero presso il proprio reparto. Qui, i successivi accertamenti effettuati presso le banche dati a disposizione della sala operativa, hanno consentito di accertare che il conducente era privo di titolo di guida valido, e che sull’autoveicolo, sprovvisto peraltro di regolare copertura assicurativa, fossero state applicate targhe russe nonostante il mezzo risultasse regolarmente immatricolato in Italia.

Il veicolo è stato sottoposto a fermo amministrativo, mentre il conducente, dopo i previsti rilievi segnaletici, denunciato all’Autorità giudiziaria. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

Torna su
CataniaToday è in caricamento