San Giovanni La Punta, padre accoltella le figlie: morta bambina di 12 anni

Un uomo di 47 anni, Roberto Russo, ha accoltellato la notte scorsa due delle sue figlie, di 14 e 12 anni, mentre dormivano nella loro casa. La più piccola è morta, mentre l'altra è in gravi condizioni. Il fatto è avvenuto poco dopo le 7 di stamattina. Il movente sarebbe da ricercare in un momento di crisi del rapporto matrimoniale

Tragedia a San Giovanni la Punta. Un uomo di 47 anni, Roberto Russo, ha accoltellato la notte scorsa due delle sue figlie, di 14 e 12 anni, mentre dormivano nella loro casa. La più piccola, Laura, è morta, mentre è grave l’altra figlia di 14 anni, Marica, al momento ricoverata in condizioni gravissime nell'ospedale Garibaldi.

Russo ha colpito le due figlie con coltelli da cucina, sorprendendole nel letto matrimoniale dove avevano dormito con lui. Poi si è piantato un coltello nello stomaco ed è uscito in corridoio, dove erano accorsi i due figli maschi, che lo hanno disarmato e hanno chiamato il 118. Quando le ambulanze sono arrivate in via della Regione, dove al secondo piano di una palazzina al numero 140 abita la famiglia Russo, Laura respirava ancora. La dodicenne è stata caricata su una lettiga ed è partita la corsa verso l'ospedale "Cannizzaro". Ma la ragazzina è deceduta durante il tragitto.

Al momento dell'aggressione non era presente la moglie dell'uomo, una donna di 43 anni, presenti invece gli altri due figli maschi della coppia, rispettivamente 17 e 20 anni, i quali sono intervenuti a difendere le sorelle bloccando il genitore e chiedendo aiuto.

Un momento di crisi del rapporto matrimoniale, dopo 23 anni di matrimonio, testimoniata anche dall'assenza della moglie da casa da alcuni giorni: questo avrebbe potuto minacciare l'integrità familiare e fatto scattare la follia nella mente dell'uomo. Roberto Russo lavorava inoltre in un'azienda della grande distribuzione del gruppo Depar, ma un paio di anni fa, a causa di esubero di personale, era stato licenziato e non aveva più trovato un impiego. Ultimamente si guadagnava da vivere facendo il venditore ambulante. L'episodio è avvenuto poco dopo le 7 di stamattina. Sul posto sono presenti carabinieri del comando provinciale di Catania.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

Torna su
CataniaToday è in caricamento