San Giovanni Li Cuti: ordinanza interdice i lidi Lungomare e Gambero

La Capitaneria di Porto di Catania, con l'ordinanza n. 55/2012 emessa oggi, ha interdetto la balneazione per alcuni tratti di pubblico demanio marittimo in località San Giovanni Li Cuti e zone limitrofe

La Capitaneria di Porto di Catania, con l'ordinanza n. 55/2012 emessa oggi, ha interdetto la balneazione per alcuni tratti di pubblico demanio marittimo in località San Giovanni Li Cuti e zone limitrofe, nonchè parte di strutture balneari.

L'ordinanza impedisce l'accesso, il transito e la sosta di persone e natanti sia sugli scogli di lava su cui si trovano le loro strutture sia sui 50 metri di mare antistante.

Secondo quanto attestato dal Genio Civile di Catania che ha fatto i controlli, l'impalcato in legno del Lido Lungomare è ubicato "sul ciglio di falesie in equilibrio precario e suscettibili di frane di crollo e quindi in situazione di pericolo per la pubblica incolumità". I due solarium del Lido Al Gambero, invece, si trovano su un tratto a rischio crolli e hanno "elementi portanti degradati per ossidazione spinta, con appoggi dei pilastri sia in legno che in metallo mancanti di buona realizzazione tecnica e sicurezza".

L'ordinanza obbliga il Comune alla predisposizione di  idonea segnaletica monitoria, diurna e notturna, in corrispondenza dell’intero impalcato in legno antistante lo stabilimento balneare “lido Lungomare” ed agli accessi dei due solarium asserviti al “Lido al Gambero” transennando gli stessi in modo da renderli inaccessibili.

E, inoltre, è prevista la delimitazione degli specchi acquei antistante i lidi, a mezzo di  posizionamento di gavitelli di colore rosso, da sistemare ad una distanza massima di metri 10 l’uno dall’altro e collegati da sagola tarozzata;
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento