San Gregorio: bomba carta in una tabaccheria, distrutto parte dell’edificio

Raid vandalico ai danni di una tabaccheria di San Gregorio. Una bomba carta ha distrutto il distributore di sigarette e parte dell'edificio, rubate alcune centinaia di euro

La scorsa notte dei malviventi hanno distrutto con una bomba carta il distributore di sigarette posto all’esterno di una tabaccheria a San Gregorio, in via Umberto proprio all’ingresso del paese. La forte esplosione ha abbattuto, anche, parte dell’edificio.

I criminali hanno rubato poche centinai di euro e lasciato sul posto tutte le sigarette del distributore. Sull’episodio, sul quale indagano i carabinieri della locale stazione, si è registrato l’allarme di diversi commercianti.  In risposta all'allarmismo dei negozianti e per la tutela dei cittadini il Sindaco ha deciso di partecipare a un bando per l’acquisto di un sistema di videosorveglianza per il paese etneo. 

Esprimo la mia piena solidarietà, come già fatto privatamente, ai titolari colpiti da questo atto di violenza, che, nell’occasione dell’incontro avuto subito dopo il raid vandalico, hanno sottolineato il mancato intervento di stato e Regione sia ai fini del risarcimento dei danni sia come tutela degli esercizi commerciali” ha dichiarato il primo cittadino Remo Palermo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Davanti alle difficoltà create dalla legge Brunetta – continua il Sindacoche non ci permette di procedere ad assunzioni, siamo riusciti a ottenere nuove forze per il Corpo di Polizia municipale e appena è stato possibile partecipare al bando per il sistema di videosorveglianza”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento