San Gregorio, scuola "San Domenico Savio": riparati i danni

L'istituto era stato colpito da gravi danni a seguito della tromba d'aria che si è abbattuta, nei giorni scorsi, in gran parte della provincia etnea. In quell'occasione il sindaco, Carmelo Corsaro, era intervenuto chiudendo gli istituti scolastici per verificare l'entità dei danni

Ultimati i lavori urgenti nell’Istituto scolastico “San Domenico Savio” di San Gregorio colpito da gravi danni a seguito della tromba d’aria che si è abbattuta, nei giorni scorsi, in gran parte della provincia etnea. In quell’occasione il sindaco, Carmelo Corsaro, era intervenuto chiudendo gli istituti scolastici per verificare l’entità dei danni causati anche dalla violenta grandinata.

La copertura era stata divelta, le finestre del corpo palestra erano state strappate dai telai, così come erano state divelte quelle del pozzo luce interno all’edificio scolastico. In pochissimi giorni i danni sono stati riparati e gli alunni son potuti ritornare in aula martedì. E’ stato ripristinato anche l’impianto di riscaldamento. Gli interventi non hanno riguardato solo le scuole ma anche gli impianti di illuminazione pubblica e gli alberi di medio e alto fusto dimorati nelle aree verdi pubbliche. Un insieme di interventi, insomma, che hanno comportato una spesa di 45.000 euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Le nostre scuole - ha commentato il primo cittadino - sono sicure perché vengono monitorate periodicamente dal personale dei nostri uffici. La tromba d’aria ha colpito in pieno la “Savio” (salva per fortuna la “Purrello”) e questi sono eventi che non possiamo contrastare se non intervenendo tempestivamente assicurando ai giovani il diritto allo studio. Ringrazio tutti – ha concluso Corsaro – dal personale comunale a quello scolastico e ai genitori degli alunni che hanno compreso la singolarità dell’accaduto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento