San Leone, ripartono i lavori per il completamento del Centro Sociale

Il sindaco di Catania Raffaele Stancanelli e l'assessore ai lavori pubblici Sebastiano Arcidiacono, annunciano che, tra una ventina di giorni, riprenderanno i lavori per il completamento dell'imponente centro sociale

Tra una ventina di giorni ripartiranno i lavori per il completamento dell’imponente centro sociale che sta sorgendo nel quartiere San Leone. A renderlo noto, il sindaco di Catania Raffaele Stancanelli e l’assessore ai lavori pubblici Sebastiano Arcidiacono.

"I cittadini devono sapere –ha spiegato il sindaco Stancanelli- che i lavori erano stati interrotti perche l’Amministrazione non aveva ricevuto le adeguate garanzie in termini di condizionamenti alle infiltrazioni mafiose dalla ditta originariamente esecutrice dell’appalto. Ora siamo a un passo dalla ripresa –ha aggiunto Stancanelli- perché la ditta subentrata e nel frattempo dichiarata fallita, sta producendo le necessarie garanzie per il rispetto pieno della legalità e il contrasto alle infiltrazioni mafiose, valori che per noi hanno assoluta priorità e su cui l’assessore Sebastiano Arcidiacono è particolarmente impegnato in questa come in tutte le altre vicende che hanno a che fare coi lavori pubblici”.

Secondo le previsioni dei tecnici i lavori, una volta ripresi, in poco meno di un anno potranno essere completati e l’opera, ancora realizzata per poco meno del 50 per cento, consegnata agli impieghi sociali previsti dal progetto del Comune: ”Un importante risultato per San Leone –ha aggiunto l’assessore Sebastiano Arcidiacono- che ci permette di ripartire spediti dopo il prezioso tempo perduto per ragioni non dipendenti dalla nostra volontà ma per garantire il rispetto della legalità e della trasparenza. Per questo –ha aggiunto il responsabile comunale della delega ai lavori pubblici- siamo sinceramente rammaricati per il tentativo di strumentalizzazione che alcuni esponenti politici hanno tentato di fare della vicenda che invece ha particolare profili di delicatezza poichè è chiaro che sulla legalità nessuno vuole transigere”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento