Perseguita e minaccia l'ex convivente: 25enne in manette

Alla vista dei carabinieri invece di calmarsi ha cercato di colpirne uno, sferrandogli un pugno, per poi scappare

I carabinieri di San Michele di Ganzaria hanno arrestato un 25enne di Piazza Armerina, già gravato da precedenti di polizia,  ritenuto responsabile di atti persecutori e resistenza a pubblico ufficiale. Non essendosi mai rassegnato alla fine di quella storia d’amore l’uomo, ieri sera, ha lasciato il paese d’origine per raggiugere l’abitazione della ex convivente luogo in cui, dopo aver urlato contro la donna ogni sorta di ingiuria e minaccia, ha tentato di sfondarle la porta d’ingresso a calci.

La poveretta, terrorizzata, ha chiesto aiuto ai carabinieri che, intervenuti immediatamente sul posto, hanno in effetti trovato l’esagitato mentre continuava a prendere a calci la porta insultando la donna. L’uomo, alla vista dei militari, invece di calmarsi ha cercato di colpirne uno, sferrandogli un pugno, per poi fuggire via a piedi. Inseguito, è stato bloccato e, dopo una violenta colluttazione, ammanettato. L’arrestato è stato relegato ai domiciliari così come disposto dal magistrato di turno della Procura  di Caltagirone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

Torna su
CataniaToday è in caricamento