San Nullo, degrado al parco degli Ulivi: "Danno enorme per il quartiere"

Il consigliere Buceti punta l'attenzione sul parco, principale polmone verde nel quartiere di San Nullo, nato  per essere un punto di socializzazione per tutto il territorio, oggi di aggregativo conserva ben poco

A distanza di alcuni mesi si ripresenta puntuale l’emergenza vandalismo nel parco degli Ulivi. Il principale polmone verde nel quartiere di San Nullo, nato  per essere un punto di socializzazione per tutto il territorio, oggi di aggregativo conserva ben poco e la realtà quotidiana parla di una immensa area senza controlli. Una situazione più volte denunciata dal consigliere Erio Buceti "con i teppisti che hanno già causato migliaia di euro di danni all’arredo urbano".

"L’abbandono e l’incuria che regna all’interno del parco degli Ulivi è evidente a cominciare dall’ingresso ovest dove le telecamere sono state messe fuori uso. Non solo, la quasi totale assenza di recinzione consente l’ingresso di chiunque ad ogni ora del giorno e della notte. Qui a maggio dell’anno scorso organizzai con il dirigente di Forza Italia Catania Luca Sangiorgio, con i ragazzi dell’associazione 'Avanguardia' e con gli abitanti del rione un provocatorio tavolo tecnico a cui parteciparono le sagome di cartone del sindaco Bianco e di tutti gli assessori. Una manifestazione per mostrare all’intera cittadinanza che Catania possiede grandi risorse. Qualità che, senza vigilanza e programmazione, diventano luoghi degradati e da evitare", spiega Buceti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"A distanza di oltre un anno la situazione non è cambiata e gli abitanti delle palazzine circostanti ci raccontano di un’area di oltre 3 ettari in mano alla microcriminalità con la gente che, soprattutto la sera, diserta il parco perché ha paura - continua Buceti - A farne le spese sono soprattutto i giochi della bambinopoli e il campetto di calcio gravemente danneggiati. Un segnale evidente di come manchino i controlli continui delle forze dell’ordine. Eppure la struttura con i suoi vialetti, il campetto e la bambinopoli avrebbe tutte le carte in regola per essere il fiore all’occhiello del territorio. Da qui allora la mia proposta per avviare nei parchi, nelle piazze e negli impianti della IV municipalità un progetto sociale che coinvolga l’intero quartiere con le sue associazioni e le parrocchie. Manifestazioni ed eventi per raccogliere il territorio intorno agli spazi aggregativi bloccando così gli atti di vandalismo sul nascere e, al tempo stesso, sviluppando un senso di appartenenza che, finora, è mancato nei nostri parchi e piazze. Far sentire protagoniste le famiglie del rione all’interno di impianti nati per cambiare il volto della nostra circoscrizione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento