rotate-mobile
Lunedì, 26 Settembre 2022
Cronaca

Abusivismo edilizio, Alfio Papale (FI) propone una nuova sanatoria

Il deputato regionale di Forza Italia propone il superamento della legge 47/1985 , con una sanatoria dal costo proporzionale al reale valore dell’immobile e del contesto

"Non amo il termine sanatoria edilizia. È un termine abusato e stigmatizzato da certa sinistra, capace solo di esprimere dinieghi piuttosto che soluzioni. A me invece piace risolvere i problemi. Ecco perché se applicata bene, con criteri seri, è uno strumento utile sia per l’Erario pubblico che per i diretti interessati. La mia proposta è per una sanatoria in chiave smart. Nulla a che vedere con quelle passate e fallimentari, i cui parametri sono anacronistici. Piuttosto sono favorevole a un cosiddetto condono edilizio che sia proporzionato al valore del bene e solo per gli stati di estrema necessità, in cui si possa comprovare l’assenza di successiva speculazione economica". Lo afferma in una nota il deputato regionale di Forza Italia, on. Alfio Papale.

“Nessuno ne parla. Ma per i fabbricati abusivi, due sono le sorti: la demolizione o l’acquisizione coatta da parte del Comune di competenza. In entrambi i casi – continua il Parlamentare - se l’immobile è abitato, si possono immaginare i rischi che ne conseguono. Inoltre, qualora i sindaci in un modo o nell’altro non agiscono prontamente, rischiano una denuncia o la costrizione a procedere da parte della Corte dei Conti. Ecco che la mia proposta mira a tutelare il diritto alla casa, evitando ulteriori disagi ai cittadini in reale stato di necessità - conclude Papale. Per farlo cosa occorre? Che sia definitivamente superata la legge 47/1985 e quindi che si applichi una sanatoria dal costo proporzionale al reale valore dell’immobile e del contesto, non sulla base di coefficienti uguali per tutta l’Italia. Un immobile del centro di Milano non può essere equiparato a quello di un piccolo Comune dell’entroterra siciliano. Serve buon senso. Tra l’altro con la mia proposta si prendono due piccioni con una fava: lo Stato incassa liquidità e i cittadini sanano le pendenze”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abusivismo edilizio, Alfio Papale (FI) propone una nuova sanatoria

CataniaToday è in caricamento