rotate-mobile
Cronaca

Sanità e il rinnovo dei precari Covid, la denuncia della Uil: "Si esclude ogni tipo di stabilizzazione"

"Erano gli angeli della lotta al virus, adesso rischiano di diventare lavoratori usa e getta", si legge in una nota del sindacato che si rifà al documento pubblicato dalla conferenza delle Regioni e già trasmesso al sistema sanitario regionale

"Hanno fatto comodo, molto comodo, in tempo di emergenza Covid. Adesso, colpevoli solo di essere stati reclutati con contratti a collaborazione, gli operatori sanitari vengono scaricati. Erano gli angeli della lotta al virus, adesso rischiano di diventare lavoratori usa e getta". La denuncia è dei segretari generali di Uil e Uil Fpl Catania Enza Meli e Mario Conti dopo avere letto il documento approvato dalla Conferenza delle Regioni e già trasmesso alle Aziende del Sistema sanitario regionale "in cui sembrerebbe esclusa - spiegano i due esponenti sindacali - ogni possibilità di stabilizzazione o di procedure riservate per lavoratrici e lavoratori che in tempo di pandemia erano stati impiegati nelle strutture ospedaliere, moltissimi a Catania e provincia, con contratti di collaborazione o libero professionali".

"Fa piacere perché lo riteniamo un atto dovuto che la Conferenza delle Regioni si sia ricordata almeno del personale assunto in emergenza a tempo determinato attraverso procedure concorsuali o selettive - sostengono le associaioni - Per loro, infatti, è ipotizzato il consolidamento del rapporto lavorativo". È inaccettabile, però, dicono le associazioni "che altri operatori sanitari vengano ignorati e discriminati pur avendo svolto un'opera altrettanto preziosa alla pari dei colleghi. Siamo di fronte a un benservito ingeneroso, cinico, ingiusto che noi contrasteremo in ogni sede".

Meli e Conti concludono facendo appello ai rappresentanti politici "perché, dimenticando per un attimo le fatiche della campagna elettorale, si occupino di questioni concrete e assicurino a tutto il personale sanitario e sociosanitario un diritto sacrosanto: quello al riconoscimento delle professionalità acquisite sul fronte della guerra al Covid".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità e il rinnovo dei precari Covid, la denuncia della Uil: "Si esclude ogni tipo di stabilizzazione"

CataniaToday è in caricamento