Cronaca

Sanità in Sicilia, Suriano (M5s): “Troppe attese e personale non valorizzato"

La deputata alla Camera del Movimento Cinque Stelle Simona Suriano è intervenuta per denunciare la situazione sanitaria di assoluta emergenza che si vive in Sicilia chiedendo un'inversione di tendenza al governo regionale

La deputata alla Camera del Movimento Cinque Stelle Simona Suriano è intervenuta per denunciare la situazione sanitaria di assoluta emergenza che si vive in Sicilia chiedendo un'inversione di tendenza al governo regionale. “La pandemia sta colpendo tutta Italia – dice Suriano – ma la Sicilia deve dimostrare uno scatto d'orgoglio a livello di gestione politica e sanitaria della situazione. Le testimonianze che arrivano dall’isola sono raggelanti: come ha raccontato la testata MeridioNews vi sono anziani che chiamano per avere assistenza domiciliare ma che vengono abbandonati per giorni e giorni in attesa dei sanitari. Una situazione diffusa e intollerabile per migliaia di siciliani che, in isolamento, attendono di essere sottoposti ai test e di ricevere assistenza”. “Chiedo al governo regionale siciliano di potenziare subito le Usca e di dimezzare le pesanti attese dei cittadini. Soltanto con la medicina territoriale possiamo fare fronte all’emergenza evitando di affollare i vari pronto soccorso e i reparti già allo stremo. Non possiamo inseguire l’emergenza: occorre domarla e gestirla. Inoltre il personale sanitario attendeva, dopo le parole, i fatti. Ancora non sono stati erogati i bonus da mille euro per i nostri medici, infermieri e operatori: bonus attesi da giugno come premialità per gli enormi sforzi fatti per l'emergenza Covid della prima ondata. Visto che i soldi ci sono e sono stati stanziati anche da questo Governo, faccio appello affinché la Regione Sicilia si attivi subito per premiare il nostro personale sanitario”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità in Sicilia, Suriano (M5s): “Troppe attese e personale non valorizzato"

CataniaToday è in caricamento