Sanità: ritardo di tre mesi per una visita specialistica di urgenza

La famiglia Crisafulli aveva richiesto, a causa di una grave forma di bronchite-polmonite una visita domiciliare di urgenza per Salvatore, allettato da nove anni. L'Asl ha risposto dopo tre mesi

Un ritardo sanitario paradossale quello capitato a Salvatore Crisafulli, immobile in un letto da nove anni a causa di un incidente. 

Lo scorso 10 marzo il medico curante, con ricetta del Servizio sanitario nazionale, ha richiesto a causa di una grave bronchite-polmonite una visita pneumologica specialistica domiciliare per Salvatore Crisafulli, specificando che il paziente è affetto dalla sindrome di Locked-in ed è quindi allettato.

Dopo quasi tre mesi dalla richiesta, precisamente martedì 5 giugno, la famiglia ha ricevuto alle 8 del mattino la telefonata del medico dell'Asl, il quale ha comunicato la disponibilità a visitare il paziente il giorno successivo, ben 57 giorni dopo la richiesta.

Ho immediatamente detto al medico che ovviamente avevamo risolto il problema mesi fa e che dovevano solo vergognarsi per  l'inefficienza del servizio offertoafferma Pietro Crisafulli, fratello di Salvatorei tempi di attesa della sanità catanese sono troppo lunghi e disumani per chi ha disabili gravissimi in casa”.

Purtroppo questo è solo un esempio  dei tanti ritardi della sanità localecontinua Pietro Crisafulli- da quattro mesi l'Asp di Catania non fornisce la nutrizione orale per Salvatore e sono otto mesi che le assistenti di mio fratello, inviate per conto del comune, non percepiscono lo stipendio”.



 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento