Festa di Sant’Agata, completato il lavoro di rimozione della cera

Sono state impiegate quindici squadre da tre persone, tra personale del Comune e di Ipi e Oikos, le due ditte che hanno in appalto la raccolta dei rifiuti. L'area su cui le squadre hanno operato è stata quella delle vie Etnea e Caronda fino alla piazza Cavour

Sono stati completati, salvo diversa indicazione della Commissione di collaudo, che si riunirà oggi alle 10, 30, i lavori per la rimozione della cera della Festa di Sant’Agata.

Sono state impiegate quindici squadre da tre persone, tra personale del Comune e di Ipi e Oikos, le due ditte che hanno in appalto la raccolta dei rifiuti. L’area su cui le squadre hanno operato è stata quella delle vie Etnea e Caronda fino alla piazza Cavour. 

Per sciogliere la cera rappresa sono state utilizzate apposite torce con cannello all’acetilene. La cera sciolta veniva ricoperta di segatura e poi spazzata, prima manualmente e successivamente – dove possibile, cioè non sui marciapiedi -  da sei spazzatrici meccaniche, sia con spazzole in ferro sia aspiranti.

“L’ultima parola – ha detto l’assessore alla Viabilità Rosario D’Agata – spetta ovviamente ai tecnici, ma, considerando anche la necessità di evitare ulteriori disagi alla viabilità generale e al commercio nelle vie Etnea e Caronda, ritengo si possa ipotizzare l’apertura delle due strade con una limitazione alla velocità per i mezzi a quattro ruote e il divieto di transito per quelli a due ruote”.

Oggi le squadre che hanno operato per rimuovere la cera saranno comunque a disposizione per eventuali interventi dell’ultimo momento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento