Cronaca Piazza Dante / Via Crociferi

Sant'Agata, la vara ancora in cammino: la lunga notte del giro interno

Sembrava all'insegna della puntualità il giro interno della patrona di Catania. Ma, nella notte, ha subito un rallentamento. Una folla bianca di fedeli con i ceri accesi, nonostante il divieto comunicato giorni fa dal Comune. Su tutto il grido unanime della devozione "Cittadini, cittadini, semu tutti devoti tutti?"

"Si allunga" sempre di più la festa in onore di Sant'Agata. Da un paio di anni, infatti, è come se i devoti non volessero far rientrare la loro patrona in Cattedrale. Sempre più tardi la salita di Sangiuliano e il canto delle suore di clausura. E un popolo di fedeli, senza voce e senza sonno, che continua a seguire il fercolo.

IL VIAGGIO DEL FERCOLO

ORE 10.44 Sant'Agata è rientrata in Cattedrale

ORE 10.40  Sant'Agata scende dal fercolo. E' pronta per rientrare in Cattedrale

ORE 10.10  il Fercolo verso Piazza Duomo

ORE 9.48 Finito il canto,ecco l'omaggio floreale delle monache

ORE 9.20 ci si prepara per il canto delle Benedettine

ORE 8.50 salita di Sangiuliano

ORE 7.50 Ci si prepara per la salita di Sangiuliano

ORE 7.00 ancora via Crociferi attende

ORE 5.30 i fuochi al Borgo

ORE 23.00 si avvicina alla via Caronda

ORE 20.40 in arrivo a piazza Stesicoro

ORE 19.50 Sant'Agata al Palazzo Minoriti

ORE 19.00 il fercolo è alla Collegiata

ORE 17.30 uscita di Sant'Agata dalla Cattedrale

IL SOLENNE  PONTIFICALE

Questa mattina il solenne Pontificale è stato presieduto dal cardinale Angelo Bagnasco, arcivescovo di Genova e presidente della Conferenza Episcopale Italiana, insieme con l’arcivescovo di Catania Salvatore Gristina e i vescovi di Sicilia.

OMELIA DEL CARDINALE BAGNASCO

?

IL RITARDO DI ROSARIO CROCETTA

Il presidente della Regione Sicilia, Rosario Crocetta rimasto dinnanzi al sagrato della Cattedrale di Catania, al termine del Pontificale di Sant’Agata officiato dal cardinale Angelo Bagnasco, ha scatenato la curiosità di devoti e non. Il suo ritardo, infatti, ha suscitato grandi polemiche specialmente sui social network. C'è chi dice che "ha voluto evitare la passerella". Chi parla di "offesa a Sant'Agata e dunque alla città di Catania". Crocetta ha salutato i prelati che hanno celebrato la messa, quando la funzione era già conclusa. Crocetta si è poi diretto a Palazzo degli Elefanti accompagnato dalle autorità civili e militari di Catania.

IL PAPA RICORDA SANT'AGATA

LO SPECIALE SANT'AGATA 2014

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sant'Agata, la vara ancora in cammino: la lunga notte del giro interno

CataniaToday è in caricamento