Sant'Agata, pronto il piano di pulizia straordinaria per la festa

A partire da lunedì, gli operatori ecologici della netterza urbana saranno impegnati nell'imponente lavoro di rimozione dei rifiuti e della cera lungo il percorso della santa patrona e nelle strade adiacenti

Il Comune ha approntato il piano di pulizia straordinaria delle strade interessate al passaggio del fercolo di Sant' Agata. Dopo gli interventi straordinari di disinfestazione, potatura degli alberi e manutenzione straordinaria sulle aree a verde, la seconda fase sarà quella di pulizia e rimozione dei residui, che si attiverà dal 4 febbraio nelle strade percorse dal fercolo.

A partire da lunedì gli operatori ecologici della netterza urbana saranno impegnati nell'imponente piano di rimozione dei rifiuti lungo il percorso della santa patrona e nelle strade adiacenti. L'operazione vedrà impegnati complessivamente circa 180 operatori del settore oltre a numerosi mezzi meccanici: 15 compattatori, 15 gasoloni, 12 spazzatrici meccaniche, 12 bob-cat, 1 motopala, 4 scarrabili.

Obiettivo: eliminare prontamente i rifiuti e la cera. Giorno 5 è previsto anche lo spargimento della segatura lungo l'intero percorso.

“Anche quest'anno – spiega il sindaco Raffaele Stancanelli - abbiamo organizzato  con meticolosità il servizio di pulizia della città, programmando ogni singola fase. Un lavoro straordinario ed essenziale che i nostri operatori effettuano con grande spirito di servizio e per questo li ringrazio anticipatamente"

"Invito ancora i devoti  a collaborare, - ha continuato Stancanelli - agevolando l'attività degli operatori, e a seguire piccole regole civiche e di buon senso, come quella di accendere i ceri solo nelle aree predisposte, che permetteranno a tutti di vivere la festa con gioia e serenità. Anche questo un segnale di un nuovo civismo per dare il proprio piccolo contributo alla crescita della nostra comunità” .

“I nostri operatori - ha spiegato invece l'assessore Carmencita Santagati – intensificheranno la loro attività nella notte tra il 5 e il 6 febbraio, immediatamente dopo la festa anche se è prevedibile che ci vorranno alcuni giorni di lavoro intenso per riportare in condizioni di pulizia  la città, un'attivit che seguirò personalmente”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

Torna su
CataniaToday è in caricamento