Sant' Alfio, consiglio a lume di candela e tante proposte per il risparmio energetico

Il Consiglio Comunale del Comune di Sant'Alfio, borgo custode del Millenario Castagno dei Cento Cavalli, venerdi 14 nella giornata degli innamorati, ha festeggiato un'altra importante festa, quella del risparmio energetico.

Il Consiglio Comunale del Comune di Sant'Alfio, borgo custode del Millenario Castagno dei Cento Cavalli, venerdi 14 nella giornata degli innamorati, ha festeggiato un'altra importante festa, quella del risparmio energetico, promossa dalla trasmissione radiofonica Caterpillar di Radio Due. Il Civico Consesso è stato realizzato senza l'utilizzo di alcuna apparecchiatura elettronica, facendo uso della luce prodotta da delle candele, poste nell'intero palazzo Comunale e nella sala "Livatino" utilizzata per le adunanze del Consiglio.

Tante le proposte trattate dai Consiglieri Comunali, tutte con il solo obbiettivo di far risparmiare l'ente, con dei progetti a medio lungo termine e per far diminuire l'emissione di CO2 nella nostra atmosfera.

Per il Capo Gruppo di Maggioranza, Benedetta C. Paternò, "L'Amministrazione Comunale e il Consiglio di Sant'Alfio, sensibili ai temi del risparmio ed ecosostenibilita', hanno celebrato la giornata "m'illumino di meno" in una atmosfera singolare di risparmio. Tutti i Consiglieri hanno mostrato notevole impegno a proporre iniziative di rilievo, partendo dagli "acquisti green" per gli uffici comunali, o la sensibilizzazione dei dipendenti al risparmio in ogni sua forma, alla riqualificazione degli edifici pubblici ed alla dotazione di tecnologie d'avanguardia per l'illuminazione pubblica delle strade e per le lampade votive del Cimitero Comunale.

Le proposte, tutte approvate ad unanimità, hanno avuto lo scopo di sollecitare l'Amministrazione Comunale, già sensibile alla tematica del Risparmio Energetico. Di tutte le proposte trattate quella cui ha suscitato notevole entusiasmo, da parte dei Consiglieri, è la proposta per l'acquisto di "Composter", apparecchiatura utile a dar "nuova vita" ai rifiuti prodotti dalle nostre cucine, l'adozione di tale strumento consentirebbe non solo un risparmio in termini di costi per l'Amministrazione ma sopra tutto per i cittadini; ciò permetterebbe di far diventare il Comune di Sant'Alfio un vero e proprio antesignano della cultura del risparmio sul territorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

Torna su
CataniaToday è in caricamento